Tutti pensavano che il primo giorno per presentare le domande per il reddito di cittadinanza sarebbe stato caratterizzato da lunghe code agli Uffici Postali e caos nei Caf.

E invece, partenza a rilento senza turbolenza ma condita da un po’ di disinformazione, spiega Francesca Franco del Caf della Cgil campania di via Torino a Napoli.

Ambulante, lavoratore in nero, senza reddito il profilo di chi si è precipitato agli sportelli competenti per la misura che ha permesso al movimento cinque stelle di andare al governo.