Il racket, l’usura, proposte solidaristiche a favore dei giovani difficili, il ruolo delle istituzioni locali e dell’Europa. Di questo e altro si è discusso a Napoli a Palazzo Serra di Cassano all’Istituto italiano studi filosofici a margine del convegno “Il racket, profili normativi e aspetti soldiartistici promosso dall’Ainc, Libera, la fondazione Polis e il Fai antiracket. A intervenire tra gli ospiti il prefetto Domenico Cuttaia commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket.

Ma quale deve essere il ruolo dell’Europa per dare alle istituzioni gli strumenti normativi necessari lo spiega Massimiliano Marotta Presidente dell’Istituto Italiano Studi Filosofici.