E’ cosa fatta oramai il decimo rimpasto dell’era de Magistris.

A nulla è servita la levata di scudi del mondo della cultura napoletana sui social network, che ha provato a far cambiare idea al sindaco sulla scelta di sostituire l’assessore alla Cultura, Nino Daniele, con la consigliera comunale, Eleonora de majo.

Seduta quest’ultima alla sinistra del sindaco nella sala giunta durante la presentazione dei nuovi ingressi in giunta.

Con la de Majo entrano in squadra anche Luigi Felaco, che avrà la delega ai Beni confiscati e al Verde cittadino, Rosaria Galiero allo Sport e Francesca Menna che avrà la delega ai Beni comuni.
Roberta Gaeta, laura marmorale e Nino Daniele con il dimissionario Mario Calabrese sono invece gli uscenti. E proprio sull’assessorato alla Cultura sono scoppiate le principali polemiche. A cui il sindaco ha replicato così