“La piattaforma digitale inaugurata dalla Commissione Enti locali dell’Ordine dei dottori commercialisti di Napoli avvantaggerà fortemente le amministrazioni locali. Il lavoro servirà a consentire una sburocratizzazione delle attività e verificare se vi sia una conformità degli atti amministrativi alle direttive comunitarie. La complessità dell’ordinamento giuridico e l’enorme mole di pareri, sentenze e decreti che provengono da Corte dei Conti, giudici ordinari e Anac impone, infatti, l’esigenza di fornire informazioni specifiche e dettagliate agli enti locali, una guida per verificare tutti gli aspetti della loro attività”.

Lo ha detto Marco Catalano, vice procuratore della Corte dei Conti della Campania, a margine della conferenza stampa di presentazione della nuova iniziativa “La Commissione Enti locali risponde”, illustrata oggi a Napoli. “Per la prima volta in Italia un ordine professionale dà vita ad uno ‘strumento operativo’ che si pone l’obiettivo di supportare ulteriormente i revisori dei conti e il comparto degli enti locali in considerazione della rapida evoluzione normativa – ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente Odcec Napoli -. Le misure messe in campo necessitano di professionalità e predisposizione, noi commercialisti vogliamo essere in prima linea”.