Operai Whirlpool consegnano a Conte il calendario: “No a una crisi di governo”

0
11

“Abbiamo detto al presidente del Consiglio che in questo momento per la nazione è importante non avviare nessuna crisi di governo. Significherebbe lasciare appese centinaia e centinaia di famiglie in vertenze come la nostra. Una nazione intera non può dipendere da giochi di palazzo”.

Lo ha sottolienato la delegazione di operai Whirlpool – accompagnata dagli esponenti di Leu Pier Luigi Bersani e Arturo Scotto – uscendo da Palazzo Chigi dove ha consegnato il calendario “Sulla nostra pelle” al premier Giuseppe Conte.

“Il presidente ha molto apprezzato l’iniziativa del calendario e ci siamo confrontati sulla vertenza – hanno detto i tre operai dello stabilimento di Napoli che componevano la delegazione  -. Volevamo sottolineare la forza e la dignità di 350 famiglie di Napoli. Siamo venuti qui con la speranza di riportare sotto i riflettori, nonostante la pandemia, la nostra vertenza”. Il gruppo è stato anche ricevuto dal ministro per gli Affari Ue Enzo Amendola e dal titolare della delega per il Sud Peppe Provenzano.

Anche il Premier Conte, così come qualche ora prima, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha definito “incomprensibile” una crisi di governo in questo momento. Il lungo Consiglio dei Ministri di ieri ha fatto temere un’esplosione della maggioranza, nel momento in cui l’Italia è alle prese con la pandemia e con una profonda crisi economica.