Stadio Diego Armando Maradona, iter avviato per cambio denominazione

0
208

Quando la pandemia allenterà la sua morsa e gli stadi di calcio riapriranno, i tifosi del Napoli entreranno nel Diego Armando Maradona di Fuorigrotta.

L’annuncio lo ha fatto il sindaco Luigi de Magistris non appena appresa la notizia della scomparsa del Dio del calcio.

Da stadio del Sole, divenne nel 1963 San Paolo per celebrare la tradizione secondo la quale Paolo di Tarso avrebbe raggiunto l’Italia attraccando nella zona dell’attuale Fuorigrotta. Da tempo si parlava di un cambio di denominazione, ma alla fine non c’era mai stata la volontà, soprattutto da parte del popolo napoletano, di cambiare il nome al campo calcato dal più grande calciatore di tutti i tempi.

Ma ora Maradona non c’è più e la spinta della città ha convinto la macchina comunale ad avviare il procedimento che, come spiega la presidente della commissione Toponomastica del Comune di Napoli, Laura Bismuto, potrebbe vedere la luce tra quindici giorni