Alessandro Sbrescia, il più giovane del gruppo accusato dello stupro in circumvesuviana a San Giorgio a Cremano ai danni di una ragazza di 25 anni, è stato scarcerato dal tribunale del Riesame.

I giudici hanno accolto l’istanza dei difensori e hanno annullato l’ordinanza di custodia cautelare. Il giovane ha lasciato il carcere ieri sera. I legali avevano sostenuto la mancanza di gravi indizi di colpevolezza e in subordine, la carenza di esigenze cautelari.
Le motivazioni saranno depositate nei prossimi giorni.

Sbrescia, così come gli altri indagati, si era difeso sostenendo che il rapporto con la ragazza era stato consenziente. Tesi che la vittima ha invece sempre escluso.