A cinquant’anni dalla sua scomparsa il principe della risata, Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro-genito Gagliardi de Curtis di Bisanzio, in arte semplicemente Totò, è diventato dottore. L’Università Federico II di Napoli gli ha conferito la laurea honoris causa in Discipline dello Spettacolo. A promuovere il riconoscimento postumo il grande Renzo Arbore che ha tenuto la consueta laudatio.

Alla cerimonia ha preso parte Dario Franceschini, ministro per i beni e le attività culturali, che nel corso della mattina ha reso esplicito il suo amore per il grande genio comico del Rione Sanità.

Un momento di commozione e di riconoscimento da parte della città che gli ha dato i natali per la famiglia del principe, rappresentata dalla nipote Elena.