È prevalentemente a base di prodotti dell’orto ma non è né vegana né vegetariana. Si chiama dieta Eubiotica e significa menù dello star bene.

La filosofia è quella del benessere in tavola abbinato al rispetto per l’ambiente attraverso tecniche agricole capaci di tutelare la biodiversità e l’ecosistema. A lanciarla è stato l’Agriturismo di città, il punto di assaggio di Eccellenze Nolane, grazie all’uso di materie prime, come Zucchine San Pasquale, Melanzane a grappolo o cima di Viola, pomodoro San Marzano DOP o Antico Pomodoro di Napoli, provenienti da semi autoctoni del territorio coltivati senza l’uso di diserbanti o additivi chimici.

Un’agricoltura che per certi versi, come è stato detto, va oltre il biologico poiché applica a cultivar del territorio tecniche non aggressive per l’ambiente.
Ne derivano materie prime, come il Pomodoro San Marzano DOP, che Luigi Montano, uroandrologo, Coordinatore del Progetto EcoFoodFertility, ha già reclutato dal campo di Eccellenze Nolane situato a Camposano, per la sua ricerca che studia l’Impatto Ambientale ed Alimentare sulla Funzione Riproduttiva Maschile inserendo il pomodoro di Eccellenze Nolane tra i prodotti della fertilità.

Il menù eubiotico dell’agriturismo di Città ha abbinato una straordinaria materia prima, di altissima qualità territoriale, alla sapienza dello chef Paolo Barrale, stella della cucina.
Ne sono emersi piatti freschi e quasi del tutto privi di proteine animali che hanno esaltato i prodotti dell’orto. Melanzane cima di viola e zucchine San Pasquale per la Ciambotta, psolo pomodoro olio e basilico per la Pappa al pomodoro, Pomodorino Giallo Gia Giu per il Riso rosso al giallo e l’antico Pomodoro di Napoli per il dolce.