Bcc Napoli, approvato il bilancio 2021: utile da due milioni di euro.
Oltre millecinquecento soci, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, sentono il bisogno di sostenere virtualmente, per il tramite del Rapprentante Designato, un bilancio importante con un utile lordo pari a due milioni di euro nonostante che per prudenza siano previsti “coverage creditizi” superiori alla media del sistema bancario (copertura sofferenze 91%, copertura crediti deteriorati 77%); con un rapporto bassissimo di sofferenze nette/impieghi vs clientela dello 0,15%; con dati espressione di efficienza con un cost/income (rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione) del 60% e MOL del 15%; Cet1 (coefficiente di adeguatezza patrimoniale) 39,5%.

MANZO: “LOCALISMO VALORE VINCENTE”

“Credo che proprio in questo periodo si dimostri che il localismo è un valore ed è vincente rispetto alla fredda globalizzazione, che spesso produce disastri come la pandemia e la guerra, pertanto essere a misura d’uomo – sebbene si faccia parte di un importante gruppo bancario come ICCREA – si dimostra un vantaggio. Una Banca di Comunità, grazie la conoscenza assoluta del proprio territorio, ha la capacità di interpretare le esigenze dei soci, selezionare con cura clienti e progetti da affiancare, così come il sostegno alle piccole e piccolissime imprese, alle famiglie, ai giovani è fluido ed efficace. Vince il ‘modello sartoriale’ piuttosto che quello industriale, espresso nella relazione e non nella qualità dei prodotti che sono in linea con il mercato. Anche perché questa è un’altra caratteristica di una banca che punta sul ‘rating umano’ come fattore essenziale di investimento e crescita”, dichiara il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli Amedeo Manzo commentando i numeri del bilancio approvato dal consiglio d’amministrazione e dall’assemblea dei soci.