Carabinieri nelle macellerie per controllare provenienza agnelli e capretti

0
527

Carabinieri nelle macellerie per controllare provenienza agnelli e capretti. Un’attività messa in campo dai Carabinieri Forestali. Pasqua sicura a tavola, dunque. L’obiettivo è garantire la messa in vendita di prodotti alimentari tracciabili. Predisposti controlli serrati nelle macellerie durante la settimana. Controllati anche i supermercati. Avviate ispezioni per evitare la messa in vendita di prodotti alimentari di origine sconosciuta o falsificata. Focus su quelli maggiormente consumati nel periodo pasquale: carne ovi-caprine e uova.
Sequestrati 277 chili di carne per inosservanza dell’obbligo di garantire la rintracciabilità degli alimenti. E, di conseguenza, per frode nell’esercizio del commercio. Comminate sanzioni per 8.000 euro.
Per la giornata di Lunedì dell’Angelo è stata prevista l’intensificazione dei servizi di vigilanza nelle aree naturalistiche. presidio della Città Metropolitana, nelle zone maggiormente interessate da afflussi turistici e pic-nic.
Si vogliono prevenire illeciti ambientali e deturpazione di beni naturalistici e ambientali. Di conseguenza anche scongiurare incendi boschivi scaturiti da accensione di fuochi improvvisati in aree boscate e parchi.