Aveva decretato la morte di Giuseppe Perna il 5 marzo del 2016, morto all’interno di un pub del quartiere napoletano di Pianura, perchè la vittima si era reso responsabile di furti nelle casse del clan.

Vincenzo Foglia, classe 53, reggente in assenza dei capi detenuti del clan Marfella Pesce, radicato e operante nel quartiere urbano di Pianura è stato arrestato questa mattina dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo un’intesa attività di indagine che ha permesso di individuare il ruolo di mandante ricoperto da Vincenzo Foglia, anche attraverso le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Raffaele Dello Iacolo, esecutore materiale dell’omicidio, che esplose numerosi colpi di arma da fuoco contro Giuseppe Perna, quattro dei quali alla testa, al collo ed al dorso.