Domani lo stadio “San Clemente I” di Casamarciano ospiterà il match della quinta giornata del campionato di serie B di calcio femminile tra Napoli e Perugia. Nonostante le azzurre siano reduci da due successi consecutivi, è una partita da non sottovalutare. Le grifone di Paolo Damiani hanno assoluto bisogno di fare risultato.
Le umbre sono infatti ultime in classifica, avendo raccolto, in 4 sfide, un solo punto con il Castelvecchio, il 22 settembre. Il Napoli invece dovrà fare i conti con un’infermeria ancora troppo piena. E’ il classico testacoda, tra la squadra con la difesa più perforata del torneo e meno prolifica e quella con la miglior difesa. Il Napoli Calcio Femminile è in testa alla classifica reti con il Vittorio Veneto. E’ tuttavia una partita dalla quale, se non affrontata con la giusta dose di determinazione, ci si può aspettare di tutto. Dalle parole dell’allenatore si evince anche l’intenzione di tenere alta la motivazione, responsabilizzando soprattutto chi verrà chiamata in causa.
Il 17 novembre vedrà l’incontro di due destini opposti. Quello delle ragazze partenopee, che sognano la promozione, e quello delle colleghe perugine, orientate a raggiungere l’impresa della salvezza. Anche se il campionato è solo alla 5 giornata.

LE DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE

Dalle dichiarazioni pre-gara di Geppino Marino trapela però una buona dose di fiducia. “La partita non va assolutamente sbagliata”, ha spiegato l’allenatore.  Secondo Marino si tratta delle classiche partite in cui uno può ingenuamente avere un approccio più morbido. “Dobbiamo dimostrare ancora tanto – aggiunge l’allenatore -. Stiamo lavorando sul recupero di alcune atlete”.
Il Napoli, per fortuna però, ha una rosa molto vasta e competitiva.