Dopo le lacrime alla cerimonia dei David di Donatello del 21 marzo scorso Renato Carpentieri, miglior attore protagonista per il film di Gianni Amelio La Tenerezza, festeggiato con una standing ovation in sala, si è emozionato di nuovo.

Questa volta nella sala dei Baroni al Maschio Angioino dove il sindaco Luigi de Magistris e l’assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele hanno consegnato la medaglia della città ai vincitori partenopei dei David.

A Napoli riusciamo a dimostrare che con la cultura si può produrre e che l’arte può essere una alternativa di vita, così il sindaco de Magistris.

Per celebrare il momento d’oro della città nel suo rapporto con il cinema,  la Sala dei Baroni  ha radunato i vincitori del più prestigioso premio del cinema italiano che quest’anno ha consacrato ‘Amore e malavita’ dei Manetti Bros, miglior film ai David di Donatello, Gatta Cenerentola, la Tenerezza di Gianni Amelio e Napoli Velata di Ozpetek, tutte opere girate a Napoli.

Il nostro amore verso la città lo dimostriamo con i nostri film, ha precisato Antonio Manetti.