Orta di Atella e Marcianise zona rossa: ad Arzano via ai tamponi di massa

0
213

I comuni casertani di Orta di Atella e Marcianise sono stati dichiarati zona rossa. Nelle ultime settimane l’aumento dei contagi Covid è stato esponenziale, con incrementi rispettivamente del 448% e dell’800 per cento. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha dunque firmato la relativa ordinanza, valida fino al 4 novembre, da cui è esclusa la zona industriale di Marcianise lontana dall’area urbana. E’ vietato entrare o uscire dai due comuni, tranne che agli operatori di attività sanitarie o di prima necessità. Scatta il divieto di allontanamento dalle proprie abitazioni se non per esigenze di approvvigionamento di beni e servizi di prima necessità. Chiusi uffici pubblici e negozi a eccezione di alimentari e prodotti per la persona, chiusi bar e ristoranti che potranno effettuare solo attività di delivery. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie ma non i mercati. Sono esclusi dai divieti i servizi bancari, assicurativi, finanziari, le attività finalizzate ad assicurare la continuità della filiera produttiva. Disposto un massiccio screening sanitario sulle popolazioni dei due comuni. Analogo screening è stato avviato stamattina nel comune di Arzano, già dichiarato zona rossa in settimana.