Colpito al cuore e sgomitao il clan Vannella Grassi.

All’alba a Napoli una operazione di carabinieri e polizia nei quartieri di San Pietro a Patierno, Secondigliano e Scampia.

In esecuzione, con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, 51 misure cautelari a carico di altrettante persone ritenute affiliate al clan camorristico “Vanella Grassi”.

Sono ritenuti gravemente indiziati di associazione per delinquere di tipo mafioso finalizzata alla commissione di una pluralità di reati e di altre attività illecite tra cui traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni e detenzione illegale di armi.

La Vanella Grassi, nacque dopo la scissione dal clan Di Lauro nel corso della faida 2012/13.

La cosca guidata da Antonio Mennetta è diventata una delle più pericolose nel panorama camorristico partenopeo.

Negli ultimi mesi una indagine della GDF ha appurato infiltrazioni del clan in alcune aziende che dopo l’emergenza COVID-19 non sono riuscite a rialzarsi.