Si è tenuto all’Hotel Ramada di Napoli l’attivo unitario di Fim, Fiom e Uilm della Campania in preparazione dello sciopero del 14 giugno.

Attivo che ha riunito 300 delegati delle tre organizzazioni dei metalmeccanici in rappresentanza di tutti i territori della Campania.

All’incontro hanno preso parte i tre segretari della Campania, Terracciano (Fim), Guglielmi (Fiom) e Accurso (Uilm), nonché Gianni Venturi, segretario nazionale della Fiom-Cgil e Valerio D’Alò, segretario nazionale Fim-Cisl.

L’obiettivo è affermare le ragioni dello sviluppo dell’equità sociale, la riduzione delle tasse sul lavoro e chiedere al governo politiche concrete e investimenti in grado di sostenere l’industria metalmeccanica come volano di sviluppo per il Paese.