“Affabulazione”, in scena lo spettacolo multimediale “Le quattro morti di Pier Paolo Pasolini”

0
75

“Le quattro morti di Pier Paolo Pasolini” di Gian Maria Cervo, con la regia di Pep Gatell, è uno spettacolo intenso e carico di energia. Durante il quale un’app sul cellulare guida lo spettatore e rende il tutto interattivo.

E’ andato in scena, ma anche oltre la scena, in un piccolo teatro ricavato in un plesso scolastico a Pianura. In una delle periferie nelle quali si sta animando il progetto “Affabulazione”, sostenuto dal Comune di Napoli con il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo della Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura. Come evidenzia Andrea Mazzucchi, delegato del Sindaco di Napoli per la programmazione culturale integrata.

Sullo sfondo della pièce il rapporto tra Pasolini e Napoli, in una Affabulazione creativa, che aveva spinto il poeta-drammaturgo a riconosce in questa città una unicità assoluta. E dall’osservazione del drammaturgo Gian Maria Cervo dei dipinti di Nicola Verlato, pittore italiano neocaravaggesco.