De Laurentiis smentisce liti con Ancelotti e chiarisce su Insigne e Mertens

0
197

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis si è recato questa mattina a Palazzo San Giacomo per perfezionare la convenzione per la gestione dello stadio San Paolo.

Sollecitato dai giornalisti ha smentito le voci su eventuali litigi con Carlo Ancelotti: “Ma che sono queste fregnacce? Ho sempre detto che può stare qui anche 10 anni”.

Sulla vicenda Mertens è stato anche più caustico: “Non sono disposto a fare sacrifici. Secondo me un giocatore ha un suo valore a secondo di dove gioca, come gioca e che età ha. Se poi a un certo punto vuole andare a fare le marchette in Cina e viversi un paio di anni di merda, questo è un problema suo. Io non posso certo considerare concorrenziale la Cina”.

A Insigne lancia un avvertimento: “Lui deve tranquillizzarsi e diventare più sereno. E’ un ottimo atleta e un grandissimo calciatore, ma se è meno in forma o l’allenatore lo vede meno in forma non può uscirsene con battute o atteggiamenti di sfida. Perché l’allenatore è un padre di famiglia ha 60 anni e non ti manda a quel paese solo perché ha tre volte la sua età”.

Sullo stadio torna alla vicenda pista d’atletica: “Ho fatto un progetto con Zalanella che ha fatto lo Stadium della Juventus. Quel progetto li è ancora nei miei uffici romani, c’erano i salottini fantastici. Però ora bisogna anzitutto pensare di dove spostare questa pista d’atletica. Poi bisogna stabilire cosa facciamo di questo stadio. Dobbiamo modificare la legge e vediamo di cambiarla”.