Grande successo per In-Canto Santità Casoriarrevota

0
158

Grande successo per la prima edizione di In-Canto Santità Casoriarrevota, progetto promosso dal Comune di Casoria, finanziato da Città Metropolitana di Napoli e curato nella direzione artistica da Massimo Jovine e Gianni Simioli, che sul palco del Campo Sportivo hanno allestito un live con oltre 20 artisti, Marsica, Tartaglia, Federica Ottombrino, Simona Boo, Gaiè, Jovine, Pepp oh, Silvia Uras, Raffica, Montecreesto, Nicola Caso, Vincenzo Comunale, Mr Hyde, Ivan Granatino, Luciano Caldore, Emiliana Cantone, I Desideri, Greg Rega, Marika Cecere, Fabrizio Mandara, Rayo, Ortel, presentati dagli speaker di Radio Marte. Insieme a Gianni Simioli, ci saranno Lorenzo Muto, Rosanna Iannaccone e Ciro Salatino.

Durante il live è stato consegnato l’assegno di oltre 10.000 euro, raccolti con l’esposizione della crostata più grande del mondo e destinati alle attività di diagnostica, assistenza e ricerca del Programma di Errori Congeniti del Metabolismo e del Sistema Immune del gruppo che si occupa di immunodeficienze dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II- Dipartimento attività integrata materno infantile.

È stata un’occasione di divertimento per grandi e piccini, a cui è stata dedicata l’intera mattinata al Palacasoria con laboratori e spettacoli di magia e circo acrobatico per bambini. Apertura straordinaria dei siti museali e del patrimonio monumentale della città: la Basilica di San Benedetto, la Chiesa di San Mauro e la chiesa delle suore sacramentine.

Molto apprezzata anche la mostra collettiva di fumettisti e illustratori italiani e internazionali “Falestin Hurra”, a cura di Alino, Giansandro Morelli e Guido Piccoli e allestita negli spazi dell’Istituto Brando dove i visitatori hanno potuto ammirare più di 150 illustrazioni e vignette in appoggio alla causa palestinese e che continua ad aggiungere pezzi all’esposizione. Alle 30 opere del nucleo centrale di “Falastin Hurra”, ne sono state aggiunte 20 del progetto “Kufia” e 83 del progetto “Handala” Il Manifesto della mostra è estratto dal disegno di Giuseppe Palumbo per il primo progetto Kufia, matite per la Palestina, del 1988.

Questa prima edizione di “In-canto Santità” Casoriarrevota si è conclusa nella Parrocchia Santa Maria delle Grazie con “Flo in duo”, uno spettacolo con cui Flo, insieme a Federico Luongo alla chitarra, ha cantato le sue canzoni e raccontato la sua vita, con aneddoti raccolti nel libro “La canzone che ti devo” (Coppola Editore).