Napoli Calcio femminile, ko anche col Verona: è crisi

1
37
Napoli Calcio femminile: brutta sconfitta, non ci sono alibi
Napoli Calcio femminile: brutta sconfitta, non ci sono alibi.
Il Napoli Calcio Femminile ha subito una brutta sconfitta a Barra contro il Verona. La formazione veneta vincendo in terra campana ha compiuto un grande salto verso la salvezza. Decisiva la doppietta di Bragonzi. Non è bastato alle padrone di casa l’orgoglio mostrato nel finale. Marino ha schierato dal via il solito 4-3-3 con le ultime arrivate, Arnadottir in difesa e Rjisdjik centravanti.
LA PARTITA
Meglio le ospiti in avvio con il Napoli un po’ contratto, forse per l’importanza della posta in palio. Poche emozioni nella prima mezz’ora, con solo un paio di buone uscite dei due portieri. Al 31’ vantaggio della formazione veronese con Bragonzi che scappando sulla linea del fuorigioco, ha saltato Arnadottir e con un pizzico di fortuna ha trovato l’angolo basso in diagonale. Non ha tardato la reazione del Napoli, con un colpo di testa di Beil da ottima posizione, sul quale è stata miracolosa la deviazione di Durante. Nel secondo tempo triplo cambio per Marino che è passato al 4-4-2. Il Verona, però, abile in contropiede, si è procurato un rigore poco dopo, trasformato con sicurezza da Bragonzi. A seguire pressione forte del Napoli e destro alto dell’esordiente Fusini al 22’. Al 27’ Popadinova ha accorciato le distanze di punta dai dodici metri, approfittando di una incertezza della retroguardia ospite. A quel punto forcing a tutta delle padrone di casa, con un colpo di testa ancora di Popadinova che però è finito alto e sopra la traversa. Poi triplice fischio e vittoria alle ospiti.
LE DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE GEPPINO MARINO
“Non ci sono alibi, non ci sono scuse. Abbiamo perso senza fornire una buona prestazione. Abbiamo patito la tensione. La squadra, specie nel primo tempo, è apparsa contratta e non ha fatto ciò che doveva. Abbiamo per di più incassato due gol evitabili per errori individuali ed è diventato difficile poi rimettere le cose a posto. Spiace perché le aspettative erano altre. Spiace per gli sforzi della società, delle ragazze e dello staff che mi onoro di capeggiare”.
Sconfitta difficile da digerire per le azzurre che chiudono con un solo punto il girone di andata. Adesso è ufficialmente crisi per la compagine del presidente Lello Carlino.

1 COMMENT