Week end di controlli e stretta sulla movida a Napoli per il contrasto alla diffusione del virus Sars-Cov2. Polizia in azione a Bagnoli, dove sono state controllare due discoteche in via Coroglio. Al titolare di uno dei locali sono state elevate due sanzioni amministrative per aver consentito di far sedere ai tavoli più di sei persone e per violazione delle prescrizioni del nulla osta per l’impatto acustico poiché era in corso uno spettacolo musicale. Inoltre, in discesa Coroglio anche un bar è stato sanzionato perché vi erano più tavoli con oltre le sei persone consentite. Nella zona degli chalet di Mergellina gli agenti hanno controllato un ristoro mobile e quattro chalet; per due di questi è stato accertato che, sul marciapiede prospicente le attività, erano stati collocati tavolini e sedie senza la prescritta concessione.
Al Vomero controlli a tappeto dei Carabinieri. Nel mirino dei militari della compagnia locale il Vomero, Arenella, Miano e Capodimonte, zone in cui sono state identificate oltre 240 persone e controllati 72 veicoli. Elevate oltre 30 contravvenzioni  4 le persone sanzionate perché non indossavano la mascherina protettiva come da ordinanze vigenti Denunciate complessivamente 11 persone.
Anche le Fiamme Gialle in azione. Nel complesso, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, impegnati a vigilare sull’osservanza delle misure previste per contenere la diffusione del Covid-2019, dall’inizio dell’emergenza hanno controllato 76381 persone sanzionandole 2676, nonché 4295 esercizi commerciali sanzionandone 162, sequestrato 2.300.000 tra mascherine e altri dispositivi di protezione e 40.000 litri di prodotti igienizzanti non a norma, sanzionando per queste ultime tipologie di illecito 175 responsabili, di cui 132 denunciati all’Autorità Giudiziaria.