Un’analisi comparata a livello internazionale sull’evoluzione delle diverse forme di gestione e controllo della contabilità pubblica e privata e sul ruolo da questa assunto nel quadro della dinamica degli scenari economici, del comportamento delle imprese e degli operatori, dei soggetti finanziari pubblici e privati.

È l’obiettivo degli Stati Generali della contabilità pubblica e privata che si sono svolti a Napoli, al Pio Monte della Misericordia.

La tre giorni di interventi e dibattiti, è stata promossa dalla Corte dei conti italiana, in collaborazione con la Corte dei conti del Regno di Spagna, la Commissione di Storia della Contabilità di Aeca, il Cnr e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Tra i relatori il professor Mustilli e Amedeo Lepore.

A tracciare il ruolo delle banche a Napoli dopo la scomparsa del banco di Napoli Amedeo Manzo numero uno della Bcc Napoli.