Viveva da sola in un “basso” di 40 metri quadrati ed morta nel suo letto.

Nel cuore di Napoli, tra il Rione Sanità e il quartiere Materdei, nelle prime ore del mattino di domenica un’abitazione al pian terreno in vico Della calce è stata avvolta dalle fiamme. L’incendio si è propagato rapidamente consumando il mobilio all’interno dell’abitazione.

Una donna di 58 anni, Carolina La Sala, stava dormendo ed è rimasta uccisa, probabilmente per aver inalato i fumi tossici propagatisi dall’incendio. Probabilmente non si è accorta di nulla.

Il suo corpo è stato ritrovato carbonizzato.

A dare l’allarme i vicini di casa allertati dall’odore e dalle fiamme che fuoriuscivano dall’appartamento.

Secondo le testimonianze di alcuni la donna avrebbe passato un periodo triste dopo la morte della sorella.

Ad accorrere i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia di Stato. Tra le ipotesi per la causa dell’incendio forse una sigaretta spenta male o caduta sulle coperte.