Il fascino della sala delle carceri del Castel dell’Ovo, ha ospitato le tele dipinte a più mani dagli artisti del progetto “Traveling Canvas” ideato da Art1307 e i nuovi “Ambasciatori del Sole” premiati dal quotidiano Napoli Village di Raffaele De Lucia.

Giunto alla seconda edizione, il premio, presentato da Francesca Scognamiglio Petino, quest’anno ha regalato una serata di arte e cultura, ma anche un momento di riflessione sul ruolo di Napoli quale città di accoglienza, sulla difesa delle diversità, dei deboli, dell’inclusione sociale e sulla battaglia per l’inquinamento.
Ad essere insigniti del riconoscimento tante personalità del mondo politico, dell’associazionismo, dello spettacolo, del mondo accademico.

Tra i premiati, con la scultura raffigurante l’uovo di Virgilio realizzata dall’artista Maria Garzillo, il vicesindaco di Napoli Enrico Panini, l’assessore alla cultura Nino Daniele, l’editore Rosario Bianco assieme al magistrato Catello Maresca, la professoressa Vincenza Faraco, la Tunnel Produzioni con alcuni attori del programma Tv “Made in Sud”, l’attore Salvatore Esposito, il programma radiofonico La Radiazza, le associazioni “Occhi di stelle di Federica Paganelli”, “Venti di Speranza” e “Anef”, lo chef Rosario Izzo e il progetto “Traveling Canvas”.

“Una seconda edizione di altissimo livello umano e morale – spiega l’editore di Napoli Village Raffaele De Lucia-. I premi assegnati hanno dato la possibilità di affrontare tematiche importanti e di mettere sul tavolo problemi che vanno risolti con la massima urgenza.
C’è bisogno di migliorare i livelli di assistenza per i diversamente abili, garantire fondi per le strutture di accoglienza che ogni giorno lavorano con poche risorse spesso personali, fare in mondo che sempre più aziende napoletane e italiane diventino green per abbassare i livelli di inquinamento, programmare a livello nazionale attività di accoglienza per i rifugiati politici e i migranti. Napoli, grazie anche all’amministrazione de Magistris da anni è divenuta città di pace e accoglienza, di inclusione e punto di riferimento nazionale e internazionale per la crescita culturale, un segnale positivo che quotidianamente con orgoglio raccontiamo dalle pagine del nostro quotidiano”.

A premiare i neo “ambasciatori” di Napoli Village il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, la presidente della Commissione Welfare Maria Caniglia, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il presidente della Bcc Napoli Amedeo Manzo, il presidente dell’Antico Borgo Orefici Roberto De Laurentiis, i giornalisti Pier Paolo Petino, Angelo Cirasa, Chiara Reale, Anna Pernice e l’artista Francesca Filardo.

Agli stessi sono state consegnate delle beauty box offerte dallo sponsor della kermesse Teina Adam e consegnate dalla titolare dell’azienda Roberta Citarella: “Nei nostri laboratori, realizziamo prodotti cosmetici utilizzando materie prime naturali e nel rispetto dell’ambiente. Ed è per questo che abbiamo sposato in pieno il progetto “Ambasciatori del Sole”, che rispecchia quelli che sono da sempre i nostri ideali aziendali”.

Una seconda edizione accompagnata come sempre dall’arte, quest’anno dal progetto “Traveling Canvas”, dieci opere a venti mani, dieci artisti provenienti da ogni angolo del mondo con la curatela di Cynthia Penna e Jill Moniz che lanciano un chiaro messaggio politico, “quello dell’integrazione nel rispetto delle diversità con l’arte elemento disturbante di un andamento di deriva verso i separatismi e le intolleranze che stanno caratterizzando le società contemporanee”.