In attesa della visita del Santo Padre, in programma il prossimo 21 giugno a Napoli, gli studiosi della Pontificia facoltà teologica hanno presentato il convegno dal titolo “Il lungo cammino verso la fraternità: ideologie sulla libertà religiosa nella Spagna contemporanea e storia degli ebrei spagnoli”.

La tavola rotonda che precede la visita di Papa Francesco ruota intorno all’evoluzione della libertà religiosa in Spagna dal XIX secolo a oggi.

Attraversando la storia degli ebrei sono stati infatti trattati temi che aiutano a mettere a fuoco quanto sia difficile il cammino verso la fratellanza umana, come dimostra il recente documento di Abu Dhabi fra Papa Francesco e il grande Imam di Al-Azhar.

Presente al dialogo interreligioso, Nitai Shinan dell’Università Ebraica di Gerusalemme e il professore Davide Aliberti dell’Università di Napoli “L’Orientale”.

Intorno alla tavola – moderata dal professore della Facoltà Carlo Manunza – lo storico della Biblioteca Nazionale d’Israele ha analizzato l’evoluzione del pensiero di Emilio Castelar, in seguito al suo viaggio in Italia, dalle posizioni antisemite all’attività parlamentare in favore della libertà di culto.

Dall’altro capo del tavolo, il professore dell’Università partenopea ha trattato l’evoluzione della legislazione in materia di libertà di culto nella Spagna del XX secolo e delle principali iniziative prese dal Governo in favore degli ebrei.