Da Parigi a Napoli, la protesta contro il potere ha scelto come simbolo il gilet giallo.

Ad indossarlo questa mattina gli operai di una cooperativa convenzionata con il Comune che da due mesi non percepiscono stipendio.

Si sono radunati in circa duecento sulle scale delle poste centrali in piazza Matteotti i lavoratori della Cooperativa «25 Giugno», in regime di convenzione con il Comune che li impiega nel campo del decoro urbano, della pulizia degli arenili, del contrasto all’inquinamento ambientale, della tutela degli impianti sportivi e parchi gestiti da palazzo San Giacomo.