Grazie a tre nuovi servizi fruibili via Whatsapp, Telegram e Smartify, il Museo Madre diventa sempre più social.
Uno spazio sempre in movimento con 50 nuove opere che si aggiungono alla collezione permanente Maurizio Cattelan, Urs Fischer, Alberto Di Fabio e Katharina Sieverding, ma ha anche un’attenzione particolare al riallestimento delle opere.

Il Madre ha attivato un servizio di messaggistica attraverso il quale poter comunicare in via più immediata con il pubblico. Per iscriversi tramite WhatsApp bisogna seguire alcuni step: prima memorizzare il numero 344 1301306 nella propria rubrica, scrivere un messaggio con testo “Iscrivimi” ed ecco che si sarà informati di tutti gli eventi, attività e novità.

E sono arrivati anche Spotify e Smartify per rendere unica l’esperienza di visita. Il primo è la piattaforma online per ascoltare la musica di tutto il mondo. Per il Museo Madre è stata realizzata una grande playlist – Musica ad arte @Madre – personalizzata per ogni ambiente; tra le tante tracce sono presenti: Starman di David Bowie, Joe’s Garage di Frank Zappa o Gimme Shelter dei The Rolling Stone.

Smartify invece è uno incrocio tra Spotify e Shazam e permette di riconoscere le opere d’arte e di averne una breve spiegazione.